lunedì 8 maggio 2017

I° Prova Campionato Regionale Trout Area 2017 - Toscana

Il 23 Aprile si è svolta la I° prova del Campionato Regionale Toscano FIPSAS di Trout Area presso la Troteria Giannini a Marliana (PT). L'evento è stato organizzato da A.S.D. Fishbusters e sponsorizzato dal negozio "VattelaPesca" di Santa Maria a Monte (PI).

 

Alla manifestazione hanno partecipato 22 concorrenti dei 24 iscritti.
La classifica finale ha visto al primo posto Lorenzo Arenare (Fishbusters), al secondo posto Andrea Camiscia (Fishbusters) e al terzo posto Fioravanti (Lampi nell'Acqua).


 
Qui di seguito altre immagini della manifestazione

 









 
Ulteriori immagini si possono trovare qui:
Foto I° Prova Regionale Toscana Trout Area 2017

giovedì 4 maggio 2017

Trout Area

Dal 2017 il Fishbusters ha una sua sezione  specifica per il Trout Area. Un gruppo di soci che si dedica a questa emozionante tecnica da pochi anni sbarcata in Italia e indirizzata alla pesca no kill della trota in lago con esche artificiali rigide ultra light.

Cosa vuol dire Trout Area ?

Il Trout  Area è una tecnica e stile di pesca molto giovane rispetto alle altre discipline tradizionali, le regole sono molto semplici e tutte incentrate sul principio di recare il minor danno possibile al pesce.

1.       Utilizzare solo esche artificiali rigide con ami singoli e senza ardiglione.

2.       Utilizzare guadino e/o releaser per slamare il pesce senza toccarlo con le mani e senza gettarlo in terra, riducendone al minimo la permanenza fuori dallacqua.

3.       Canna ed esche utilizzate sono ultralight.

E la gara come si svolge ?
La gara di Trout Area introduce un concetto innovativo nell'ambito delle competizioni di pesca. Partiamo dai partecipanti:

Il totale dei partecipanti deve essere maggiore di 12 e multiplo di 3.

·       Maggiore di 12 perché la parte iniziale della gara viene svolta in 9 turni, quindi  è necessario un numero minimo di partecipanti tale da non renderla troppo ripetitiva.

·       Multiplo di 3 perché vengono fatti dei gruppi di 3 partecipanti per ogni turno nel quale due si sfidano ed il terzo fa da giudice, verificando la regolarità della cattura e segnandola nell apposito foglio.

Il numero dei picchetti è uguale al totale dei partecipanti diviso per tre.
I 9 turni previsti per ogni partecipante saranno divisi casualmente in 6 turni di pesca e 3 turni da giudice.
Ad ogni partecipante viene consegnata ad inizio gara una cartolina dove è presente il proprio numero identificativo ed il riassunto dei 9 turni con gli spostamenti, turni in pesca e i turni da giudice.
La combinazione tra sfidanti, picchetti, turni in pesca e da giudice viene fatta e stampata in maniera del tutto casuale da un software, lunica regola impostata è che due partecipanti non si possono sfidare più di una volta.

Punteggio e svolgimento della gara

Alla fine di ogni turno (dei primi 9) vince chi prende più pesci validi rispetto allo sfidante di picchetto. Pesci agganciati fuori dalla bocca, slamati prima del guadinamento o rilasciati senza seguire le regole sulla slamatura verranno annullati.
Al vincitore del turno vengono assegnati 3 punti, in caso di parità 1 punto ad entrambi.
Dopo i primi 9 turni passano ai quarti di finale i concorrenti che hanno raccolto più punti, circa un terzo del totale dei partecipanti. In caso di parità viene effettuata una sfida chiamata Golden Trout dove vince il primo, o primi che catturano una trota.
Ai quarti di finale si sfida chi ha raccolto più punti fra i qualificati con chi ne ha meno, il penultimo con il secondo e così via.
Anche durante i quarti ognuno si sfida solo con il suo compagno di picchetto ma senza più punti ma, semplicemente, facendo passare chi prende più pesci fra i due pescatori.
Arrivati in finale il meccanismo cambia e diventa simile alle gare di pesca tradizionali. La classifica finale viene così stilata in base al numero di catture effettuate da ogni finalista, in un classico tutti contro tutti che premia chi prende più trote.

Una volta descritta la gara non resta altro che provarla di persona, solo dal vivo possono essere apprezzate al meglio tutte le emozioni che può suscitare una competizione continua testa testa. Il sorteggio del picchetto ad ogni turno e la sfida diretta solo con il proprio avversario che occupa la stessa zona rendono la competizione ad armi pari eliminando qualsiasi vantaggio come quello di essere più o meno vicini al branco dei pesci.

sabato 31 gennaio 2015

Fishbusters: Proudly 4 ever


Serate tesseramento stagione 2015


Prima serata Mercoledì 4 Febbraio

presso La Peche (Firenze) 



martedì 6 gennaio 2015

FISHBUSTERS & MOTYS A NASTRO

25 Gennaio 2015 - Pranzo sociale del FISHBUSTERS

Presso Bar Job Salva Via Arti e Mestieri, 7, 50056 Montelupo Fiorentino, Italia